IL CORRIERE DELLA POLPETTA


IL FARAONE
1 dicembre 2012, 20:24
Filed under: Pizzerie, Ristoranti Etnici, Trattorie Particolari

by Pupi

Inutile negarlo: la pizzeria egiziana è diventata la versione moderna della trattoria di quartiere. Allora, prendete una periferia come quella nelle vicinanze del Portello, aggiungete un simpatico arredamento kitch, con finti stucchi e finte palme, e siete al ristorante pizzeria Il Faraone. L’accoglienza è gentile e il servizio leggermente lento è garanzia di cibo preparato al momento; una volta che avete terminato, potete rilassarvi perché non viene fatta nessuna pressione a liberare il tavolo.

Nel menu, assolutamente da non perdere, tra gli antipasti (4,50 – 6 euro) i mashi, involtini di verza o zucchine con carne, i felafel e l’humus. Tra i piatti forti, il cous cous o riso pilaf con verdure (10 euro). La vera specialità, però, è la pizza: ovviamente cotta nel forno a legna, è morbida e gustosa, oltre ad essere particolarmente digeribile. In aggiunta alle classiche (la Margherita costa 5 euro), vengono proposte versioni originali come la pizza con felafel (8.50) e quella con spaghetti ai frutti di mare. Facile trovare parcheggio. Per chi è a piedi, la fermata del tram n.1 è a un passo.

Il Faraone
Via Masolino da Panicale 13
Mappa
Tel: 02 33001337
Chiusura Mercoledì



STICAUS
9 novembre 2012, 22:32
Filed under: Pizzerie, Trattorie Particolari

Pensate a un triangolo con tre lati identici. Non parliamo di segreti simboli massonici o noiose formule geometriche dei tempi della scuola. Ma dell’emblema di Sticaus, un nuovo ristorante che solo per il nome meriterebbe il nobel per la goliardia. A un angolo del nostro triangolo c’è la pizza bassa preparata nel forno a legna made in Caserta, a un altro le birre artigianali e all’ultimo c’è la carne statunitense cotta sulla griglia in onore della nuova vittoria obamiana.

Se non avete il senso dell’umorismo, non amate la pizza e la carne e non bevete birra, non scoraggiatevi: ci sono serate speciali con la cotoletta, il gnocco fritto e l’impepata di cozze. Senza dimenticare la pasta fatta in casa. Tutto all’insegna di materie prime acquistate da aziende attente alla qualità e alla genuinità. Coi chiari di luna di questi tempi, mangiare bene a prezzi davvero ragionevoli è un piacere doppio, e poi bisognerà pure consolarsi per l’inverno ormai alle porte.

Sticaus
Via Alserio 9
Mappa
Tel: 328 8932718
Chiusura Sabato a pranzo
www.sticaus.it



NAMASTE’
20 maggio 2012, 16:26
Filed under: Ristoranti Etnici

by Pupi

Per me la cucina indiana è sempre stata molto affascinante anche se quei profumi, colori e sapori portano sempre con sé una digestione difficile. Tutto questo fino a quando ho scoperto il ristorante Namastè: nel bel mezzo delle case popolari di San Siro, uno dei quartieri più tristi di Milano, questo ristorantino propone cucina indiana e tibetana preparata in maniera casalinga, offrendo i sapori e i profumi che ci si aspetta, ma con la piacevole sorpresa che tutto è finalmente digeribile. Il menu è ricco ma non troppo e i piatti indiani e nepalesi sono tutti freschi, compresi i dolci. Per gli antipasti come i classici Samosa, fagottini di pasta ripieni di verdura, Pakora, verdura fritta in pastella e Papad, cialda di farina di ceci, bastano 4 euro; la classica cottura allo spiedo Tandoori è presentata sotto forma di pollo o di gamberoni tra gli 11 e i 16 euro; al curry, invece, ci sono il pollo e l’agnello. Il tutto viene accompagnato dall’ottimo pane appena fatto e da svariate salsine – chiedete qual è quella piccante, prima di perdere l’uso delle papille gustative!

Da non perdere, infine, i dolci che costano al massimo 5 euro: Kulfi, il digestivo e ottimo gelato al mango, il Khir, una specie di risolatte, Shrikhand, lo yogurt allo zafferano e frutta tropicale. Come bevanda, è ottima la birra indiana chiara Cobra e per il dopo pasto ci sono i liquori indiani. Le porzioni sono esattamente giuste: né troppo, né troppo poco. Per chi non conosce i piatti e vuole assaggiare un po’ di tutto, i menu degustazione includono gli antipasti misti, il piatto principale di riso e carne, pesce o verdura, e il dolce, e costano tra i 20 e i 24 euro – quello con il pesce. I tavoli sono un po’ troppo vicini, ma l’accoglienza della famiglia che gestisce il locale rende un pranzo o una cena da Namastè un’esperienza estremamente piacevole. Si mangia con le mani, così come, alla fine del pasto, con i palmi uniti davanti al cuore viene spontaneo ringraziare per le meraviglie culinarie: Namastè (che letteralmente significa “mi inchino alla divinità che è in te”) al cibo indiano digeribile sia dallo stomaco sia dal portafoglio.

Ristorante Indiano Nepalese Namastè
Via Daniele Ricciarelli 12
Mappa
Tel: 02 48712358
Aperti sempre
www.ristorantenamastemilano.com



LAGUNA BLU
20 settembre 2011, 18:52
Filed under: Pizzerie, Ristoranti di Pesce, Ristoranti Etnici, Trattorie Particolari

by Pupi

Il quartiere è in piena ‘gentrification’: la zona modaiola Savona/Tortona si mescola col popolare Giambellino, e tra nuovi locali con molta puzza sotto il naso resiste la storica pizzeria Laguna Blu. E si conferma la superiorità degli egiziani nella ristorazione, tanto che ormai per molti milanesi polpettosi la pizza egiziana è la nuova pizza napoletana. Le pizze, appunto, sono il punto di forza di Laguna Blu, perché molto buone ma soprattutto a prezzi da pre-Euro: la Margherita a 3,50, la Napoletana a 4, la Quattro Stagioni a 5 e le più care a 6. E appena seduti una pizza bianca viene offerta a tutti i tavoli dalla casa.

Il pesce è altrettanto valido e proposto in maniera molto semplice: negli antipasti, tra i 6 e gli 8 euro, nei primi, in media sui 7 euro, e nei secondi, dove branzini, spada e fritture miste costano fra gli 8 e i 13 euro. Il vino e la birra sono a prezzi popolari, e il conto per un primo o secondo o pizza più birra non supera i 15 euro. Il personale egiziano è molto amichevole e l’atmosfera, sia nell’ampia sala interna, sia nel dehors, da allegra festa di paese. La prenotazione è consigliata soprattutto il venerdì e il sabato (tenete conto che almeno 10 minuti li perderete a cercare parcheggio).

Laguna Blu
Via Savona 108
Mappa
Tel: 02 474969
Chiusura Lunedì sera



LO STUZZICHINO
28 giugno 2011, 17:09
Filed under: Ristoranti Etnici, Trattorie Particolari

Una simpatica famiglia egiziana alle porte del quartiere Isola offre piatti semplici, buoni e dal gusto mediorientale in cambio di pochi spiccioli. Ecco in estrema sintesi l’equazione vincente di questa piccola oasi mediterranea. All’interno sembrano tutti amici dei proprietari, come in ogni trattoria casalinga che si rispetti. Paella, cotoletta, cous cous, primi di pesce, specialità maghrebine, dolci fatti in casa e tanto relax. Per gustarsi l’estate in santa pace.

Lo Stuzzichino
Via Porro Lambertenghi 13
Mappa
Tel: 02 6081597
Chiusura Sabato a pranzo e Domenica
www.lostuzzichinomilano.it



LA CORTE DELLA RISAIA
17 giugno 2011, 10:02
Filed under: Trattorie Regionali

by Pupi

All’estremità del quartiere Barona, ancora in territorio milanese ma letteralmente in mezzo ai campi del Parco Agricolo Sud, poco prima di essere sicuri di avere sbagliato strada, ecco che si arriva al piccolo isolato composto dal ristorante La corte della Risaia e delle poche case limitrofe. Si dichiarano trattoria toscana, ma in realtà c’è un po’ di tutto: dopo aver gustato la bruschetta con lardo stagionato dallo chef, offerta dalla casa, si può scegliere fra ricchi antipasti (soprattutto è consigliabile il Misto di terra, composto da formaggi e ottimi affettati, a 8,26 euro), primi di pasta fatta in casa (gnocchi, pappardelle, ravioli), tra gli 8 e i 10,50 euro, secondi di carne o pesce. Consigliamo gli inediti ravioli di pesce (al branzino) con zafferano e pinoli (10,50 euro), il filetto in crema di barolo o in crema di zola (18,08, tra i piatti più cari) o la pescatrice alla livornese (18,07).

Le porzioni sono abbondanti e si esce con la pancia molto piena mangiando antipasto e primo o anche solo un secondo con contorno, e il conto finale si aggira sui 30 (se non prendete la favolosa fiorentina, 1 kg di carne che da sola costa più di 30 euro), vino e sorbetto compreso. Il servizio è rapido e molto cordiale e durante la settimana non è necessaria la prenotazione. All’ingresso c’è una postazione di book crossing, quindi portatevi dietro un libro che non vi piace più e potrete scambiarlo con uno tra quelli presenti. L’unico neo di La corte della Risaia è che è impossibile da raggiungere con i mezzi, mentre in macchina basta seguire la via Barona e proseguire, seguendo i cartelli stradali, lungo la strada di campagna. Il ristorante è dotato di parcheggio.

La Corte della Risaia
Via Bardolino 30
Mappa
Tel: 02 89181248
Chiusura Domenica sera e Lunedì sera
www.corterisaia.it



LA SIDRERIA
12 giugno 2011, 19:35
Filed under: Non solo ristoranti, Trattorie Particolari

Due sono le colonne portanti di questo nuovo locale in quei di Via Corelli. La prima ovviamente è il sidro, bevanda alcolica antichissima e sana prodotta dalla fermentazione della spremitura di mele, con due varianti entrambe biologiche: quella frizzantina in bottiglia e quella ferma, spillata da una botte. La seconda è l’atmosfera che la padrona di casa Cinzia ha voluto creare. Una volta entrati in questo locale semplice ma curato, si viene coccolati con tutte le attenzioni possibili e nel momento dei saluti, fioccano gli inviti per i futuri eventi per gli amanti del sidro e le serate con proposte e menù particolari.

Tra i menù classici, invece, spiccano la soluzione “All you can eat” a 25 euro e quella “Degustazione” a 15. Il cibo è buono e casalingo e spesso accompagnato con le mele. La speranza per tutti i fan della polpetta e non solo è che la qualità del cibo resti invariata nel tempo. Intanto ci affidiamo al proverbio della mela al giorno che toglie il medico di torno.

La Sidreria
Via Arcangelo Corelli 31
Mappa
Tel: 02 7496017
Chiusura Lunedì e sempre a pranzo (eccetto la domenica)
www.lasidreria.it




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.