IL CORRIERE DELLA POLPETTA


RICETTARIO

Esistono infinti tipi di polpette: di carne, di pesce, di verdure, di patate, miste…

E a te quale tipo di polpetta piace preparare? Mandami la ricetta!

 

POLPETTE DI PATATE
di Francesca

Ingredienti per 4 persone

  • 800 grammi di patate gialle
  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • 10 cucchiai di grana
  • noce moscata
  • 100 grammi di fontina
  • pan grattato
  • olio
  • burro
  • sale
  • pepe

Preparazione

Cuocere le patate, sbucciarle e passarle. Al purè aggiungere l’uovo e i due tuorli, la noce moscata, il grana, un cucchiaio di pane, sale e pepe. Lasciare raffreddare. Poi formare delle polpette. Impanarle e fare un incavo su ogni polpetta nè troppo profondo, nè troppo largo. Porle in una casseruola riempita per 3/4 di olio. Man mano che saranno dorate metterle su carta assorbente con l’incavo in basso. Metterle in una pirofila imburrata e porre nell’incavo di ciascuna un dado di fontina e via in forno per una decina di minuti.

 

POLPETTE DI MELANZANE
di Francesca

Ingredienti per 4 persone

  • 3/4 melanzane
  • 2 cucchiai di pan grattato
  • 2 cucchiai di pecorino grattuggiato
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaio di basilico tritato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo

Preparazione

Tagliare le melanzane a dadini, salarle e lasciarle scolare l’acqua. Cuocerle poi con olio e prezzemolo. Aggiungere il pan grattato, il pecorino, il basilico e le uova. Fare delle polpette, passarle nella farina, friggerle nell’olio bollente e servirle con una salsa di pomodoro.

 

POLPETTE DI CARNE
di Laura

Ingredienti per 4 persone

  • polpa trita suino 500 grammi e vitello 500 grammi
  • 1 etto di prosciutto cotto
  • 2 uova
  • pan grattato
  • parmigiano
  • sale
  • prezzemolo
  • 1 patata
  • pepe

Preparazione

Preparare un impasto con la carne e il prosciutto cotto precedentemente tritato. Aggiungere in sequenza e mischiare: uova, parmigiano grattugiato e sale. Successivamente aggiungere anche il prezzemolo, la patata lessata e schiacciata e il pan grattato. Fare le polpette della dimensione preferita. Infarinarle e passarle in padella con olio bollente o in forno.

 

CHITARRINA CON POLPETTE ALL’ABRUZZESE
di Michela

Ingredienti per 4 persone

  • 400 grammi di spaghetti alla chitarra
  • 400 grammi di cosciotto di agnello
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 bicchieri di vino rosso
  • 3 foglie di alloro
  • 7 bacche di pepe nero in grani
  • 2 chiodi di garofano
  • olio extravergine
  • 2 cipolle, carote e sedano
  • 2 uova
  • 60 centilitri di latte
  • 200 grammi di pane grattugiato
  • 200 grammi di pane secco
  • 700 grammi polpa di pomodoro
  • 1 peperoncino
  • 50 grammi di pecorino

Preparazione

Mettete il cosciotto di agnello in marinata con l’alloro, il pepe e il chiodo di garofano, coprite con il vino e sigillate con la pellicola. Lasciate riposare per almeno 3 ore girando la carne un paio di volte. Mondate tutte le verdure, poi tritatele fini. Mettetele a rosolare con un po’ di olio. Eliminate la marinata della carne e gli odori, tranne 1 foglia di alloro. Fate rosolare la carne su entrambe i lati assieme al trito di verdure. Quando saranno ben dorate unite la polpa di pomodoro e il peperoncino tritato, coprite, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 90 minuti circa, girando di tanto in tanto. Fate ammollare il pane nel latte, ed aggiungete un po’ di sale. Eliminate le ossa e le parti fibrose dalla carne poi tritate la carne molto fine e mettete da parte il sugo lasciandolo nella sua pentola. Unite, in una ciotola grande, la carne macinata, il pane senza sgocciolarlo, le uova, 4 cucchiai di pane grattugiato e il pecorino a scaglie. Lavorate l’impasto fino a quando non sarà ben omogeneo, poi formate delle polpettine della misura di una noce, che passerete nel pane grattugiato. Intanto che l’acqua per la pasta bolle friggete le polpette in olio di oliva, fatele sgocciolare su un foglio di carta assorbente e salatele. Lessate e scolate gli spaghetti alla chitarra molto al dente, poi fateli saltare nel sugo. Unite gli spaghetti alle polpettine, aggiungetevi pecorino da grattare e olio al peperoncino (a piacere).

 

POLPETTINE DI TONNO
di Ornella

Ingredienti per circa 15 polpettine

  • 240 grammi di tonno in scatola
  • 200 grammi di ricotta
  • 1 uovo
  • 2 fette di pancarré bagnato nel latte
  • un pò di sale
  • parmigiano
  • pan grattato

Preparazione

Sgocciolare bene il tonno dall’olio, aggiungere il pane strizzato, l’uovo, la ricotta, parmigiano e pangrattato a occhio per una giusta consistenza e un po’ di sale. Dare forma di piccole polpette schiacciate, infornare nella placca del forno rivestita di carta forno per 20-25 minuti a 170°, girandole una volta a metà cottura e fino a che raggiungono la doratura. Sono buone sia calde sia (secondo alcuni di più) a temperatura ambiente.

 

POLPETTE IMPAVIDE
di Lollofra

Ingredienti per 4/6 persone

  • 500 grammi di macinato bovino scelto
  • prezzemolo, aglio, un rametto di rosmarino e una foglia di salvia
  • pan grattato
  • 1 o 2 uova
  • sale
  • un pizzico di pepe
  • scalogno o cipolla bianca
  • olio di oliva extravergine
  • vino bianco

Preparazione

Specialità di casa mia. Tirate fuori dal frigo una ventina di minuti prima il macinato di carne (esclusivamente bovina) e le uova. Tritate abbondante aglio, prezzemolo e gli altri aromi e versatelo in un recipiente profondo e ampio. Versateci sopra il macinato, salate pepate quanto basta e impastate a mani nude. Aggiungete il pan grattato e poi l’uovo. Impastatate finchè il composto non sarà morbido ed uniforme (potrebe essere necessario un uovo supplementare) e poi formate le polpettine. Si cucinano in due modi: passate nel pane grattuggiato e fritte oppure stufate con abbondante cipolla bianca e un goccio di vino. L’impasto è ottimo anche per riempire lo spinacino di vitello o come ripieno per gli arrosti a strati. Vista la quantità di aglio presente nel piatto, il nome prende origine dal coraggio che ci vuole a fare attività sportiva o a condividere gli stessi spazi dopo averle mangiate. Le coppiette più audaci le mangiano accompagnate da formaggio al tartufo… ma poi mi rifiuto di sapere cosa succede durante il pomicio…

 

POLPETTINE DI RISO
di Valeria

Ingredienti per 7/8 persone

  • 2 etti di riso
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di grana
  • burro
  • noce moscata

Preparazione

Cucinare il riso in due dita di brodo. Appena cotto aggiungere burro, noce moscata, grana e lasciare raffreddare. Unire un tuorlo, amalgamare e aggiungere il secondo. Con le mani infarinate fare un “vermotto”, tagliarlo a dadini, e fare delle polpettine. Cucinare in olio bollente e servire con ottimo brodo di carne.

 

POLPETTE MITICHE
di nonna Elsa

Ingredienti per 4/6 persone

  • 4 etti di polpa scelta trita
  • 1 etto di prosciutto cotto
  • 1 uovo intero
  • 1 panino secco imbevuto nel latte tiepido
  • 1 etto di grana
  • sale

Preparazione

Impastate tutti gli ingredienti in modo omogeneo; prima le carne, poi il prosciutto, il sale, l’uovo, il panino imbevuto del latte e poi leggermente strizzato e il grana. Fate le polpette, non troppo grosse, ne verranno una ventina o poco più e poi passatele nella farina. Scaldate poco olio nella padella e rosolate le polpette per due minuti, girandole, affinchè si dorino da entrambe le parti. Aggiungete la passata di pomodore tiepida, magari un po’ diluita con acqua (perchè l’evaporazione della cottura non la faccia rapprendere troppo), sulle polpette coprendole per metà. Cuocete per una ventina di minuti a fuoco lento girandole a metà cottura.

Annunci

4 commenti so far
Lascia un commento

grandiosa la ricetta delle polpette di agnello. ma vorrei chiedere a Michela: dove trovi gli spaghetti alla chitarra a Milano? Li fai tu o li trovi freschi in qualche gastronomia? li vorrei comprare anche io!

Commento di Sara

grazie Sara per il tuo apprezzamento alla mia ricetta! purtroppo non conosco nessun negozio a Milano dove trovare gli spaghetti alla chitarra freschi… io me li faccio portare da mia zia che abita a Pescara oppure, quando ho tempo(una volta l’anno!), li faccio io! Comunque anche con i classici spaghetti le polpettine sono gustosissime!
Ti do la ricetta per 4 persone nel caso volessi un giorno “compiere l’impresa” di farle tu: versa l’acqua (300cc)nella farina di grano duro(500gr), ricordando che le dosi sono indicative perché l’umidità dell’aria e la qualità della farina potrebbero influire. Lavora l’impasto fino a che sia morbido e omogeneo e non si attacchi ne alle mani ne al piano di lavoro. Stendi la pasta con il mattarello, fino ad uno spessore di un paio di millimetri. Con un coltello affilato taglia delle striscioline il più possibile lunghe e sottili, assottigliale rotolandole sul piano di lavoro con delicatezza. Lascia riposare la chitarrina sul piano infarinato, facendo attenzione che non si appiccichi.

Commento di Michela

grazie mille… purtroppo sono negata… ma se trovo un negozio che li fa ti avviso!

Commento di Sara

Squisite le polpette mitiche, ma gira voce che siano impossibili da riprodurre in contesti differenti, un po’ come la focaccia di Recco, il Brunello di Montalcino o il lardo di Colonnata.

Commento di Dam




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: